bio

DSC_0141Nato a Torino nel 1969, Andrea Lanza si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria sotto la guida del chitarrista e compositore Angelo Gilardino con il quale ha conseguito successivamente il diploma di perfezionamento presso l’Accademia Internazionale “L.Perosi” di Biella. Frequenta inoltre numerose masterclass, oltre che con lo stesso Gilardino con importanti chitarristi (David Russel, Tillman Hoppstock, Dusan Bogdanovic), con cui approfondisce il repertorio barocco e la musica del Novecento.
Risulta vincitore di diversi premi internazionali (1995 Primo Premio al “Concorso Internazionale di Ancona”, 1996 Primo Premio al Concorso Internazionale “Benvenuto Terzi” di Bergamo, 1998 Secondo Premio – primo non assegnato – al Concorso Internazionale di Lagonegro, dedicato alla musica per chitarra del XX secolo, 2000 Primo Premio al Concorso Internazionale di Lagonegro, dedicato alla musica per chitarra del XX secolo).
Dal 1992 si dedica a un’approfondita ricerca nei generi musicali legati alla sperimentazione, improvvisazione e interpretazione di partiture informali. Tra il 1993 e il 2000 fa parte dell’Orchestra Laboratorio, diretta da Claudio Lugo, con la quale partecipa a numerose manifestazioni interpretando pagine di Louis Andriessen, Karlheinz Stockhausen, Sylvano Bussotti, John Cage e Bruno Maderna. Nel 1993 registra, sempre con l’Orchestra Laboratorio, “Serenata per un satellite” di Bruno Maderna, inserito nel CD “Berio/Maderna” (Dynamic). Dal 2000 fa parte del gruppo di musica contemporanea ‘Impressive Ensemble’, progetto musicale multiforme dello stesso Claudio Lugo, con il quale realizza performance in importanti manifestazioni (Stagione Laboratorio del Piccolo Regio di Torino, AterForum Festival di Ferrara, Festival Scatola Sonora di Alessandria, Maggio dei Monumenti di Napoli). Nel 2001 collabora con l’Ensemble Dissonanzen di Napoli con il quale registra il CD “Musica Porosa” con i solisti Markus Stockhausen e la clarinettista Tara Bouman, pubblicato dalla Niccolò di Avellino. Dal 2005 è la prima chitarra del “Torino Guitar Quartet” con il quale pubblica nel 2009 il CD “Codex”, opera integrale per quattro chitarre del compositore chitarrista Dusan Bogdanovic e musiche di C.Corea, K.Volans, B.Evans, F.Zappa e R.Fripp.Nel 2009 gli viene dedicato dal M°.Claudio Lugo “Haendelectric”, concerto per chitarra elettrica e orchestra, eseguendo la prima assoluta a Napoli con l’orchestra di musica antica “Pietà dei Turchini”.Nel 2011 suona nella prima esecuzione assoluta dell’opera “Leggenda” di Alessandro Solbiati nell’ambito della manifestazione MITO con l’Orchestra del Teatro Regio e sotto la direzione di Gianandrea Noseda.Ha lavorato tra gli altri con Andrea Ceccon, Giacomo Agazzini, Claudio Lugo, Luigi Attademo, Cristina Zavalloni, Markus Stockhausen, Tara Bouman, Michele Marelli, Esmeralda Sciascia, Steve Noble, Francois Rosset.
È docente di ruolo di Chitarra presso la Scuola Media ad Indirizzo Musicale di Sant’Antonino di Susa (To).

Commenti chiusi